venerdì 21 dicembre 2012

una recensione su David Harvey

Una recensione di un compagno della redazione di Connessioni, al libro, 
The enigma of capital, di David Harvey


per leggere la recensione:enigmacapital

giovedì 20 dicembre 2012

mercoledì 19 dicembre 2012

Considerazioni generali sull'austerità



 

da Dans le monde, une classe en lutte Décembre 2012




CONSIDERAZIONI GENERALI SULL'AUSTERITÀ

I cani proletari abbaiano e/o lottano, la carovana capitalista passa

Secondo recenti commenti economici, dei nuovi segni mostrerebbero che siamo davanti ad una nuova rottura economica mondiale, similare a quella del 2009. I marchi mondiali mostrerebbero un crollo nelle vendite ed i profitti, il che sarebbe causa di una nuova ondata di licenziamenti in un futuro prossimo. La battaglia delle monete infuria tra le entità economiche mondiali, e queste riversano dei nuovi crediti e sempre più carta moneta. 

giovedì 13 dicembre 2012

sabato 1 dicembre 2012

venerdì 30 novembre 2012

sabato 24 novembre 2012

Le lotte dei lavoratori in Urss, A.Pagliarone



Connessioni Edizioni

Le lotte dei lavoratori in Urss
aspetti sconosciuti del movimento operaio

di Antonio Pagliarone

Indice:

-Introduzione
-I Rapporti di produzione capitalisti in URSS
-Crisi ripetute ovvero una politica economica fatta di illusioni
-Il sistema bancario in Unione Sovietica
-Il Complesso Militare Industriale dell’ex URSS
-Il Welfare State nel socialismo realizzato
-Forza lavoro coatta: la ribellione nei Gulag
-Le lotte sconosciute dell’operaio sovietico
-Una Mirabile Disgrazia
-Appendice: Lo sviluppo economico degli anni ottanta nell’Unione Sovietica



 

lunedì 19 novembre 2012

tantquil.net, chi siamo

Chi Siamo

 tantquil.net/

 

 

Dal 2008, siamo entrati in una crisi del capitalismo di un’ ampiezza paragonabile alla crisi del 1929. Se, una serie di fenomeni già ben presenti ( indebitamento massiccio, povertà, disoccupazione, ecc…) si stanno accelerando, la perspettiva d importanti e veloci cambiamenti nel nostro modo di vita si apre in una misura ancora difficile da stimare. Una cosa però è sicura: come lo recitavano tutt’insieme i media britanici durante le sommosse dell’estate 2011, il business deve andare avanti. Se la crisi del 1929 ha condotto alla piu grande guerra della storia, è un’ altra guerra che si trova ora al programma del rilancio : la guerra contro il proletariato. Definito a seconda della sua collocazione nel ciclo di produzione, il proletariato costituisce una categoria sociale costretta a vendere la sua forza lavoro per sopravvivere. Solo la rivoluzione può permettere al proletariato, nebulizzato e diviso sotto il capitalismo, di agire come classe. Marx diceva così: lui è rivoluzionario o non è niente. È con un attacco mondiale senza precedenti contro i proletari, che il capitalismo può uscire dalla crisi. Per fare questo, si deve ridurre drasticamente il costo del lavoro. Questo, possiamo già vederlo in Grecia, e tende a generalizzarsi agli altri paesi. L’entità delle possibilità si riduisce sempre più: è il capitalismo o noi.

domenica 18 novembre 2012

Miseria del consigliarismo



Miseria del consiliarismo
Echanges, n.141, 2012


Seguendo gli incontri e le pubblicazioni che riceviamo, siamo in molti fra i partecipanti alla rete di Echanges ad aver constatato, da un po’ di tempo, una recrudescenza del vocabolo consigliarismo per qualificarci.
Questo vocabolo, che fa riferimento ai soviet russi e ai Rate tedeschi, copre illusoriamente numerose realtà differenti: i soviet del 1905 e quelli del 1917 in Russia non presentano le stesse caratteristiche; questo movimento dei soviet si distingue a sua volta dal movimento dei consigli dal 1917 al 1919di soldati e operai tedeschi; infine, l’azione dei consigli o dei soviet è molto eterogenea secondo la loro composizione sociale.
Nel 1905 in Russia, tutti i partiti o i sindacati contestatori erano proibiti, la classe operaia fu obbligata a creare le proprie organizzazioni, i soviet. Nel 1917, al contrario, i gruppi politici clandestini avevano penetrato l’ambiente dei lavoratori industriali e dal momento in cui la classe operaia, i soldati e i contadini russi si organizzarono nuovamente in soviet e comitati di fabbrica, i militanti politici si precipitarono per prenderne la testa.

giovedì 15 novembre 2012

tutti i materiali del n.2 di Connessioni



Connessioni n.2 
tutti gli articoli in pdf

-Presentazione, Redazione

-Esercito industriale di riserva e dimensione metropolitana, Redazione

-La polarizzazione delle società ovvero la de-integrazione, A.Pagliarone

- Zombi e proletariato, Redazione

-Lavoro improduttivo e composizione di classe, V. Grisi

-Cooperative, D.Erba

 -Proseguire la critica (crisi in Spagna), Etcetera

-Finanziarizzazione, Kliman e Williams

-Note al testo sulla finanziarizzazione, A.Pagliarone

-Bolle immobiliari cinesi, Redazione
cina 

domenica 21 ottobre 2012

Un omaggio a Paul Mattick, AAVV




A cura dell’Archivio Paul Matttick, 
per le Edizioni Connessioni
pagine, 228

Un omaggio a Paul Mattick
Contributi  per una critica marxiana radicale
Dalla critica alle teorie delle crisi ad una nuova organizzazione economica e sociale

giovedì 18 ottobre 2012

L'estremismo, Edizioni Connessioni





L’estremismo, risposta a Lenin
lettera aperta al compagno Lenin, 1920
Hermann Gorter
Materiali sulla rivoluzione e sinistra tedesca

Presentazione, Edizioni Connessioni
Introduzione alla lettera di Gorter, S.Bricianer
L’estremismo, lettera a Lenin, H.Gorter
La vittoria del marxismo, H.Gorter
Il movimento dei Consigli in Germania (1919-1936), C.Mejer
Il programma del partito, KAPD
Tesi di orientamento, AAU-E
La rivoluzione tedesca, Paul Mattick
Lista ragionata delle principali sigle utilizzate

per leggere e scaricare il libro: lestremismo

domenica 14 ottobre 2012

Il marxismo di P.Mattick, P.Souyri



Il marxismo di Paul Mattick
di Pierre Souyri

per leggere l'articolo:Souyri.pdf

mercoledì 10 ottobre 2012

Il keynesismo della Corte dei Conti



Il keynesismo della Corte dei Conti
Antonio Pagliarone

Mi è capitato di leggere sul blog di sinistranet un articolo di Vladimiro Giacchè dal titolo “Le manovre tecniche hanno creato recessione” nel quale l’autore, utilizzando l’audizione della massima istituzione dello stato alla Commissione Bilancio, intende avanzare le responsabilità dell’attuale governo “tecnico” per la grave recessione in cui versa il paese delle anime belle. In sostanza Giacchè usa la Corte dei Conti per consigliare una inversione di rotta per il prossimo governo che dovrebbe, citando letteralmente la relazione, “rafforzare la strategia per la crescita, affidando ad essa obiettivi più ambiziosi di quelli finora adottati», e precisa – molto opportunamente – che «gli interventi per la crescita sono solo in parte riforme senza spesa» e che quindi serve «mobilitare risorse finanziarie».

domenica 30 settembre 2012

Lenin filosofo, Anton Pannekoek

Nuova pubblicazione di Connessioni Edizioni




Lenin filosofo
Anton Pannekoek, 1938

in appendice:
La filosofia di Lenin, Karl Korsch
Anton Pannekoek, Paul Mattick

per leggere e scaricare il libro: lenin-filosofo

martedì 25 settembre 2012

domenica 23 settembre 2012

il comunismo dei consigli, Marcel van der Linden

Il comunismo dei consigli
di Marcel van der Linden

per leggere l'articolo: comunismodeiconsigliM

mercoledì 19 settembre 2012

martedì 18 settembre 2012

mercoledì 12 settembre 2012

Principi di produzione e distribuzione comunista, GIKH

Principi di produzione e distribuzione comunista

Gruppo dei comunisti internazionali olandesi
(GIKH), 1930
per leggere il libro:

segnaliamo una presentazione al testo scritta da Paul Mattick nel 1970:
e un testo di Visconte Grisi che riprende le tematiche del testo della GIHK:

martedì 11 settembre 2012

Appunti di critica rivoluzionaria, Valerio Bertello



Un testo di Valerio Bertello sullo scritto di Rod Jones "L’ESPERIENZA DEI COMITATI DI FABBRICA NELLA RIVOLUZIONE RUSSA”  ora in lesperienza-dei-comitati-di-fabbrica

Appunti:
-Il proletariato e la storia
-La proprietà
-Capitalismo e comunismo il passaggio storico
-Il determinismo

per leggere il documento: bertello.pdf

sabato 8 settembre 2012

lunedì 3 settembre 2012

Riccardo Salvador, Ricordi di un militante


Letture di classe

Riccardo Salvador, Ricordi di un militante
Mezzo secolo di fabbrica da Schio a Winterthur,
riposando nelle galere fasciste,
All’Insegna del Gatto Rosso, Milano, 2012.
Pagine 200. € 15, comprese le spese di spedizione.

Richiedere a: dinoerba@libero.it/

Ricordi di un militante fu pubblicato nel 1991 dal Partito comunista internazionale «di Schio», che è l’organizzazione animata a suo tempo da Riccardo Salvador. I Ricordi sono frutto di un’intervista curata da Renzo Priante, che era legato a Riccardo da rapporti prima di militanza comune poi di amicizia.

Il comunismo dei consigli, P.Bourrinet


Il comunismo dei consigli
Philippe Bourrinet, 2012

Il comunismo dei consigli, fu una teoria e una pratica adottata e diffusa da diverse correnti rivoluzionarie marxiste in rottura con la socialdemocrazia e il comunismo ufficiale sin dagli inizi del XX secolo.

sabato 1 settembre 2012

Ixodidae




“Ixodidae” è il nome con cui è stata chiamata l’operazione che ha portato all’arresto degli anarchici Massimo Passamani e Daniela Battisti (gli indagati sono 43)
“Zecche, quante volte ci siamo sentiti chiamati così?  Ma, nel caso specifico di questa operazione, c’è una sorta di distinguo nella scelta del nome latino: Ixodidae, infatti, definisce una famiglia di zecche cosiddette “zecche dure”, diversa dalla Argasidae meglio nota come “zecche molli”.
Questo smentisce pure un noto adagio sul potere, la mancanza di fantasia…
Ma ci conferma l’odio che provano verso coloro che non vogliono chinare la schiena…


Riportiamo il comunicato di solidarietà del movimento No Tav:

venerdì 31 agosto 2012

Arrigo Cervetto: da Bakunin a Lenin passando per Bordiga


Letture di classe
Arrigo Cervetto: da Bakunin a Lenin passando per Bordiga
dall’etica alla scienza, saltando la lotta di classe

Guido La Barbera, Lotta Comunista. Il gruppo originario 1943-1952, Lotta Comunista, Milano, 2012, pp. 270, € 10,00.


Come dice il titolo, il libro descrive la formazione del gruppo che, a metà degli anni Sessanta, avrebbe dato vita a Lotta Comunista. Per essere più precisi, più che del gruppo, si parla dei passaggi teorico-politici percorsi da Arrigo Cervetto, per superare le originarie posizioni anarchiche e approdare al leninismo. Inoltre, con l’eccezione di Pier Carlo Masini, gli altri compagni del «gruppo originario», restano sullo sfondo, compreso Lorenzo Parodi, che in quel milieu anarco-comunista ebbe un ruolo non secondario.

martedì 28 agosto 2012

questioni dell'autonomia proletaria


Centro Comunista di Ricerche sull'Autonomia Proletaria
Milano 1974

il libro contiene materiali del CCRAP, Proletari Autonomi e Azione Libertaria

per leggere il libro: craap

lunedì 27 agosto 2012

Aspetti della rivolta, Paul Mattick


Aspetti della Rivolta
Paul Mattick, 1961

Aspetti della Rivolta, di Nomad Max. New York: Bookman Associates, 1959.
Mentre i libri precedenti di Nomad Max erano principalmente schizzi biografici di personaggi famosi di vari movimenti radicali, e la spiegazione teorica del loro comportamento era incidentale, il presente libro inverte la procedura; i personaggi sono trattati solo per illustrare la sua teoria della storia. Questa teoria è semplice e sembra molto convincente a causa delle prove evidenza che sostiene. Non è propriamente sua, ma è antica quanto il genere umano. Si tratta di uno scetticismo ben fondato per quanto riguarda la capacità dell'uomo di diventare un essere veramente sociale. Ma più in particolare, la teoria, o la "legge ferrea dell'oligarchia", ha trovato varie interpretazioni, alcuni macchiati dalla gioia e gli altri dalla disperazione, negli scritti di uomini come Gaetano Mosca, Vilfredo Pareto, Waclaw Machajski e Roberto Michels. Eppure nessuno di questi scrittori ha dato alla teoria una generalità tale e un carattere assoluto come Nomad Max, anche se è profondamente addolorato per il sistema inesorabile della storia umana, che fin dagli albori della civiltà, ha diviso l'umanità tra classi educate e le masse ignoranti, invariabilmente usando le masse per i cambi di potere e i privilegi definiti da Pareto la circolazione delle élites.

domenica 26 agosto 2012

crisi del capitale ed esperienza autonoma di classe



A cura di alcuni compagni del Centro Comunista di Ricerche sull'Autonomia Proletaria
1976, Milano

Indice

-Lotta autonoma e organizzazione di classe
-Piano del capitale ed iniziativa proletaria
-Organismi autonomi e "area dell'autonomia"
-Dalla lotta operaia spontanea all'organizzazione autonoma di classe
-35 x 40
-"Senza tregua" o senza prospettive?
-Note sull'intervento giovanile
appendici
-Lavorando noi operai produciamo capitale
-L'autonomia operaia e l'organizzazione
-Lotte di fabbrica e lotte di quartiere

per leggere il testo: collegamenti.pdf

venerdì 24 agosto 2012

Rivoluzionare la rivoluzione


 alcuni compagni di Connessioni, estate 2012


la rivoluzione proletaria non mancherà, 
mentre cambia il mondo, 
di educare gli stupidi educatori
Paul Mattick, 1935


1

Ci sono questioni che appaiono prive di senso ai più, suscitando ilarità o sdegno, o più semplicemente vengono considerate prive di interesse.
Oggi il dichiararsi pro-rivoluzionari, se visti dentro una rappresentazione storica appare semplicemente un vezzo, una smania, un capriccio. Tuttavia quel demone non sembra addormentarsi mai, indipendentemente dalle forme in cui può apparire, prodotto dallo stesse contraddizioni insite nel movimento del capitale.

giovedì 23 agosto 2012

Comunismo dei consigli, S.Wright


Il comunismo dei Consigli

Steve Wright, 1991

Alla richiesta di caratterizzare il significato della Rivoluzione d'Ottobre, John Maynard Keynes - sempre uno dei pensatori più astuti del capitale - una volta ha suggerito che il 1917 ha segnato la vittoria del 'Partito della Catastrofe'.

Per molti dei rivoluzionari che hanno contribuito a formare il movimento comunista internazionale, tuttavia, il semplice slogan 'Tutto il potere ai Soviet' era sembrato rappresentare una politica nuova di classe finalmente in grado di superare i disastri della guerra e del tradimento. Uno di loro, il poeta Hermann Gorter, saluto all'epoca Lenin come 'il combattente d'avanguardia più avanzato del proletariato internazionale', e gli stessi soviet nei seguenti termini:

"La classe operaia del mondo ha trovato in questi consigli operai la sua organizzazione e la sua centralizzazione, la sua forma e la sua espressione, per la rivoluzione e per la società socialista" (citato in Shipway 1987: 105).

Per la maggior parte delle persone di estrema sinistra, Gorter e il suo compagno Anton Pannekoek si ricordano come due dei sinistri attaccati da Lenin nell’ "Estremismo malattia infantile del comunismo”.

martedì 21 agosto 2012

La stranezza marxiana, Paul Mattick


La stranezza marxiana
Paul Mattick 1958

Recensione al libro: MARXISMO E LIBERTA, DAL 1776 FINO AD OGGI di Raya Dunayevskya, 1958


Nello scrivere questo libro le intenzioni dell’autore erano senza dubbio le migliori. Ma c’è una larga distanza tra le intenzioni e il risultato. E anche se l'interpretazione della Dunayevskaya della dottrina di Marx è talvolta vera ed eloquente, il libro nel suo insieme è un imbarazzante, sbadato miscuglio di idee politiche ed economiche che non risultano essere serie e credibili. Essa può, comunque, costituire un esempio di come il marxismo non può essere "riesaminato" e quindi recuperato dai russi.
L’impulso per scrivere questo libro, dice l’autore, è venuto da due fonti: i lavoratori americani e quelli della Germania Est. Il precedente, tra il 1950 e il 1953, ha cominciato a fare i conti con le realtà della automazione, spostando il problema della produttività da una questione rapportata ai salari ad un'altra rapportata alle condizioni del lavoro e alla necessità di un nuovo modo di vivere.